Errore DISPOSITIVO DI AVVIO INACCESSIBILE in Windows 10

Se ricevi l' errore INACCESSIBLE_BOOT_DEVICE dopo aver eseguito l' aggiornamento a Windows 10 o dopo aver utilizzato Reset in Windows 10, questo post suggerisce un modo per risolvere il problema.

Il controllo bug INACCESSIBLE BOOT DEVICE in genere indica che il sistema operativo Windows ha perso l'accesso alla partizione di sistema durante l'avvio. In questo caso, il sistema di solito si spegne dopo aver mostrato una schermata blu o un errore di interruzione per proteggersi da probabili danni o perdite di dati.

DISPOSITIVO DI AVVIO INACCESSIBILE

DISPOSITIVO DI AVVIO INACCESSIBILE

Possono esserci più motivi per l'errore di interruzione Inaccessible_Boot_Device.

  • Driver di filtro mancanti, danneggiati o con comportamento anomalo correlati allo stack di archiviazione
  • Danneggiamento del file system
  • Modifiche alla modalità o alle impostazioni del controller di archiviazione nel BIOS
  • Utilizzo di un controller di archiviazione diverso rispetto al driver predefinito di Windows
  • Spostamento del disco rigido su un computer diverso che dispone di un controller separato
  • Una scheda madre o un controller di archiviazione difettosi o hardware difettoso
  • Errore del servizio TrustedInstaller nel salvare gli aggiornamenti installati di recente a causa di danneggiamenti dell'archivio basato su componenti
  • File danneggiati nella partizione di avvio

Ecco alcuni suggerimenti che puoi provare a risolvere il problema. Guarda cosa si applica nel tuo caso:

1] Se pensi che un dispositivo di avvio possa essere difettoso, potresti dover modificare le opzioni di avvio.

2] Rimuovere qualsiasi hardware aggiunto di recente.

3] Verificare se la versione del firmware del disco è incompatibile con Windows 10. In caso contrario, potrebbe essere necessario aggiornare all'ultima versione del firmware. Verifica se è necessario aggiornare il BIOS.

4] Se di recente hai aggiunto un driver, riavvia il computer, accedi al menu Opzioni di avvio avanzate, seleziona l' opzione Ultima configurazione sicuramente funzionante. Puoi avviare Windows 10 in modalità provvisoria e provare un ripristino del sistema o un rollback.

5] Se pensi che la causa possa essere la corruzione del disco rigido, esegui Chkdsk / f / r sulla partizione di sistema. Se non è possibile avviare Windows, utilizzare la Console di ripristino ed eseguire Chkdsk / r oppure eseguire Chkdsk dalla Console di ripristino.

6] Se hai appena eseguito l'aggiornamento a Windows 10 e visualizzi questo errore, scarica e utilizza Media Creation Tool, utilizzando un altro computer e salvalo su un dispositivo USB. Usalo per eseguire un'installazione pulita, facendo clic sul file di installazione o avviando dall'USB. Se ti viene richiesto un codice Product Key, fai clic su Salta questo passaggio . Windows 10 si attiverà automaticamente quando accedi con il tuo account Microsoft.

Risoluzione dei problemi avanzata per l'errore irreversibile 7B o Inaccessible_Boot_Device

1] Verificare che il disco di avvio sia connesso e accessibile.

Avvia in Advanced Recovery, quindi apri il prompt dei comandi. Qui scopriremo se il disco di avvio è connesso e disponibile.

Microsoft consiglia di eseguire diskpart e quindi eseguire il comando list disk . Questo comando rivelerà l'elenco delle unità fisiche collegate al computer. Se sono collegati, dovresti ricevere dettagli proprio come l'immagine qui sotto:

Diskpart List Disk Command

Nota:

  • L'interfaccia UEFI avrà un asterisco ( ) nella colonna ** GPT *.
  • L'interfaccia del BIOS non avrà un asterisco nella colonna Dyn .

Se il comando list disk elenca correttamente i dischi del sistema operativo, eseguire il comando list vol in diskpart. Dovrebbe generare un output simile all'immagine successiva.

elenca i risultati di diskpart

L'immagine sopra mostra il Volume 1 come disco di avvio. Se non esiste un elenco simile, potrebbe essere necessario riparare la partizione di avvio da soli o connettersi al centro di assistenza dell'OEM.

2] Verificare l'integrità del database di configurazione di avvio

Il database di configurazione di avvio, una sostituzione del file Boot.ini, contiene i parametri di configurazione di avvio e controlla come viene avviato il sistema operativo. In caso di danneggiamento o configurazione errata, dovremo risolverlo. Prima di ciò, diagnostichiamo se c'è un problema.

Avvia in Advanced Recovery, quindi apri il prompt dei comandi. Digita bcdedit e premi Invio. I risultati dovrebbero essere come nell'immagine qui sotto. UEFI e BIOS hanno le loro lievi differenze.

Nei risultati, notare se l'identificatore è impostato sul valore predefinito e il dispositivo e il percorso puntano alla partizione corretta. Può solo garantire che il file "winload" venga caricato correttamente. Se questo non è quello che vedi, dovremo correggere BCD.

L'interfaccia del BIOS non avrà alcun percorso, ma l'unità. Ma l'interfaccia UEFI mostrerà un percorso completo nel parametro della partizione del dispositivo.

a] Imposta la partizione del dispositivo predefinita

  • Effettua il backup di BCD utilizzando il comando bcdedit / export C: \ temp \ bcdbackup. Per ripristinare in una fase successiva, puoi sostituire / esportare con / import.
  • Se il dispositivo sotto {default} è sbagliato o mancante, esegui il comando bcedit con l'opzione set bcdedit / set {default} partizione dispositivo = C:

b] Ricreare completamente il BCD

Se viene visualizzato un messaggio di errore che dice che non è stato possibile aprire l'archivio dati di configurazione di avvio, il sistema non è riuscito a trovare il file specificato, quindi eseguire bootrec / rebuildbcd dal prompt dei comandi.

c] Verificare la posizione di winload e bootmgr

Bootmgr (Windows Boot Manager) e Winload (Windows OS Loader) fanno parte delle fasi di avvio. PreBoot carica Boot Manager, che a sua volta carica Winload. Se i file non si trovano nelle posizioni corrette, il processo di avvio verrà bloccato. Ecco le posizioni dei file:

  • bootmgr:% SystemDrive% \ bootmgr
  • winload:% SystemRoot% \ system32 \ winload.exe

Prima di andare avanti, assicurati di fare un backup di tutti i contenuti nella partizione SYSTEM in un'altra posizione. Sarà utile se qualcosa va storto. Utilizzare il prompt dei comandi per accedere all'unità di sistema e creare una cartella in cui è possibile eseguire il backup di tutto.

Passa a queste directory e mostra i file utilizzando il comando Attrib -s -h -r . Se non sono al loro posto, ricostruiamolo.

Bcdboot: \ windows / s: / f ALL

Dove "OSDrive" è dove è disponibile Windows e l'unità di sistema è dove risiede bootmgr.

Riavvia e vedi se questo ha aiutato.

Se non funziona nulla, potrebbe essere necessario reinstallare il sistema operativo precedente, vale a dire. Sistema operativo Windows 8.1 o Windows 7, attivalo, esegui l'aggiornamento a Windows 10, attivalo e quindi installa Windows 10 utilizzando ISO.

SUGGERIMENTO : questo post ti aiuterà se ricevi la schermata blu 0x7B INACCESSIBLE_BOOT_DEVICE dopo gli aggiornamenti di Windows.

DISPOSITIVO DI AVVIO INACCESSIBILE